"sono tutti uguali" è la cosa peggiore che abbia mai sentito dire, quando si parla di politica. non sono tutti uguali, anche se io stessa voto turandomi il naso, come si usa dire da.. boh? quanto tempo? dal '94 in poi? forse. voto lo stesso. ho votato gli invotabili, quando nella coalizione c'erano istanze che dicevano daje.
voto vendola da quando sono morti i comunisti, in quanto a possibilità di rappresentanza in parlamento/consiglio comunale/quel che è.
prima votavo i comunisti. non è mica una brutta parola, comunista. non in italia, men che meno in emilia romagna.
'sto mondo è complesso, no? io continuo a votare quelli che la complessità la riconoscono, sanno che è un problema, fanno ipotesi praticabili su come affrontarla.
non ho mai amato/non ho mai avuto un'appartenenza ai partiti. oggi i partiti neanche esistono più. la p di partito la usano soltanto i piddini, poveri.
non voglio scrivere un post lunghissimo, anche perché non sono mica un'analista politica. ma non sono neanche una che sotto elezioni (amministrative, lo so. ma a bologna si sentono assai) fa il tifo come allo stadio. però forse anche sì, se non altro perché lunedì notte ho resistito finché potevo. poi sono crollata. al primo risveglio di notte (ne ho vari, sempre), 3:54, ho preso l'iphone e controllato: niente ballottaggio.

è il giorno dopo quello in cui mi sono incazzata. col movimento 5stelle di stocazzo, con gli indecisi, con quelli che tanto sono tutti uguali.
siete la morte totale e assoluta della politica. più del pdl, più della de filippi, più dei salotti televisivi.

io ce l'ho con i grillini e i qualunquisti tutti. ce l'ho con gli incazzati random. con chi dice "fa tutto schifo".

sì, fa tutto schifo, cosa pensi di fare?
perché alla fine oggi in italia facendola semplice: se sei in un paesello ex-ricco del nord voti la lega, perché la tua terra, le tue cose e tutto il resto te le stanno portando via (e no. non sono stati né i terroni, né i negri). se sei in una città (o paesello, o frazione) del sud voti chi ti promette lavoro, benessere (ciao, sono una terrona emigrata. a casa mia è sempre stato tutto un (premessa): sono povero -> (promesse)dc->(promesse)psi->(promesse)pdl (condimento)sacra corona unita/bombe).
se vivi in una città (piccola) del quasinord, con una storia amministrativa e di convivenza di best practice (bologna) di sicuro non voti il partito del vaffanculo. cresce la lega? ci sta pure. le istanze micro-territoriali della lega le comprendo pure, quelle piccole da orticello invaso. il partito del vaffanculo proprio no.

(poi mia mamma l'altro giorno mi raccontava basita di questa signora in autobus. diceva "io stavolta voto lega! mia figlia è laureata e guadagna 200 euro al mese!" a mia mamma ho chiesto "e che c'entra?" lei ha risposto "ce l'aveva con gli extracomunitari". ambè. the infamous extracomunitari che rubano il lavoro a tua figlia laureata…)

sono molto incazzata con i cinque stelle. sono incazzata con i qualunquisti. incazzata con i grezzi. con i politici nei salotti televisivi. con un pd che non ha motivo di esistere. con una sinistra che stenta da secoli. sono incazzata di più con i grillini, però. con chi è cascato in quella percentuale altissima perché si è stufato.
piuttosto non votate, non avete niente di praticabile da proporre. e il "fa tutto schifo" non è partecipazione. partecipare è complicato. la sinistra perde perché vorrebbe far partecipare tutti. è complicato. è un lavoro politico e si fa pure dal basso. nel mio piccolissimo lo faccio dal basso. e da cittadina sono contenta e curiosa di vedere cosa fanno i miei quattro consiglieri di maggioranza.

il femminismo mi ha insegnato una cosa preziosissima, politicamente: il posizionamento. io sono femmina (mi rimane la discriminazione più forte, ancora). sono lesbica, sono terrona, sono di sinistra, ho malattie croniche, sono in varie posizioni minoritarie.
la sinistra oggi è loffia, ma mi rimane il luogo in cui si può ancora spendere il minoritario (che non è minoranza, è solo più debole e meno rappresentato). il qualunquismo lo lascio agli ignoranti, ai fascisti delusi, a chi ha accesso solo a grillo. a chi sente travaglio e fa "ooohhh".
poi non ho mai votato pd, se non in coalizione. mai ds, mai pds. mai pci, visto che sono vecchia. ma cosa cazzo fai se voti oggi?

poi se volete parliamo solo di musica. ma anche quando parlo di musica sono tutta qui, tutta io.
altrimenti non ho niente da dire.

(currently listening to yuck)

Annunci