pausa pranzo, nel solito posto convenzionato ed affollato. divido il tavolo da quattro con uno sconosciuto, un'altra persona in pausa. sento molte voci e vedo arrivare una mandria di persone. sono siciliani, si capisce che sono tutti parenti. una donna comanda, si siede al mio tavolo e indica a tutti gli altri quali sono i posti vuoti sparpagliati per le sale. non vedo bambini, ma in questa famiglia allargata c'è gente di tutte le età. la donna fa sedere altri quattro parenti al tavolo confinante col mio. io mangio con gli occhi sul piatto. squilla il telefono di un uomo seduto al tavolo lì di fianco. uomo: "sì, a bologna siamo. marcello si laureò". (pausa da ascolto dell'interlocutore). "sì, oggi pomeriggio c'è la premiazione" (pausa da ascolto dell'interlocutore). "in scienze della comunicazione. il giornalista fa".

marcè, sei pronto ad emigrare di nuovo? 'sto giro all'estero, però.

Annunci