Non è esattamente una compagna, nel senso che non fa le cose che ti aspetti da una compagna. Diciamo che ci frequentiamo da un po’ e in qualche modo è diventata una presenza costante nella mia vita. Non ci frequentiamo tutti i giorni (e a dire il vero lo facciamo solo di notte), ma dopo qualche mese mi sento di dire che ormai ci apparteniamo. E’ un po’ misteriosa, nel senso che ancora non la capisco bene, né so se mai la comprenderò. E’ volubile e incostante, anche. Si presenta quando pare a lei e non c’è modo di prevedere il suo arrivo, mi sorprende ogni volta. Quando sono con lei finisce sempre che parliamo e parliamo e parliamo per ore. Riesce a farmi passare tutto allo scanner, mi mette a nudo, spesso in imbarazzo. In difficoltà, comunque, e affanno. E’ un rapporto un po’ logorante ma indubbiamente intenso, il nostro. 
La mia nuova morosa si chiama Insonnia e stanotte mi ha anche portato un dono: una zanzara molto affamata. Che simpa.

Annunci