domani chissà. oggi è venuta così. e alcuni giallini sono irrinunciabili, altri boh.


SUPER EDIT:

e infatti ho sbagliato.

giovedì il giallino sta meglio sugli apse che sui fuck buttons. e pure questi bordelloni di chrome hoof ci incuriosiscono. poi magari surfer blood ci annoiano e un salto tra book e wave pictures, forse..

e venerdì new pornographers si divide un arancionino con gli harlem, forse. e beak forse diventa giallo solo perché sullo stesso palco subito dopo ci sono i beach house e noi vogliamo la prima fila. (cocorosie hanno sfrangiato i maroni, senza se e senza ma). e mi sarei pure dimenticata di colorare i pixies. e i cold cave sono gialli, ma una sbirciatina a marc almond (non fosse altro per quanto l’amai nella mia primissima adolescenza).

e sabato un saltino da florence & the machine arancionino sbiadito forse si riesce pure a fare. sugli antlers non c’è storia, ma a ‘sti regazzetti dei drums proprio niente? (grizzly bear già incontrati troppe volte, sempre a spizzichi nei festival). e mi sono dimenticata di ingiallire i pet shop boys.

ve’ che succede a fare programmazioni festivaliere in pausa pranzo di giornata lavorativa brutta, con i pensieri brutti. ma tanto di quell’excel ho fatto 3 fotocopie. e c’è tempo. c’è tempo, vero?

Annunci